Italian English Finnish French
::Community:: Lettere al sito

Lui è un amico di www.henritoivonen.it. Era il meccanico ed un amico di Henri… Pensa di non essere importante perché “IO ERO SOLO UNO CON LE MANI SPORCHE DI GRASSO”.  Ma ognuno di noi cambierebbe un posto in banca con il lavoro che faceva lui. Lui è Alessandro Pillon e ricorda Henri con una bellissima lettera che è anche un regalo per il sito e per tutti gli appassionati di Henri.

Hallo BIG FOOT !!!!!!!

Come stai ?  Dove sei ora spero che tu stia bene,....beh sono molti anni che non ci vediamo ma nonostante ciò mi sembra che sia passato solo qualche giorno !Sai....non ho ancora imparato a giocare decentemente a scacchi e le lezioni che mi davi quando facevamo le ricognizioni insieme non sono bastate a farmi diventare bravo come eri tu....Da un po' di anni faccio anche io il Pilota come te e i tuoi "Trucchi" e le malizie che qualche volta mi hai insegnato...beh...quelle le metto in pratica molto meglio in macchina che sulla scacchiera e nel lavoro di collaudatore sperimentale che svolgo oggi, mi scopro molto spesso a pensare a te mentre metto di traverso qualche prototipo in pista usando il piede sinistro per frenare...come sapete fare voi Piloti Nordici.Di tanto in tanto vado ancora su qualche campo di Gara a far ruggire qualche vecchia auto da Rally, e tra un bicchier di buon vino, un manometro e una pistola avvitatrice non si perde occasione per raccontare a tanti appassionati le tue imprese e le tue vittorie.Mi sei sempre stato simpatico e nelle occasioni che ho avuto di lavorare con te, ho sempre percepito la tua fiducia e la tua stima per il mio lavoro, così come io ho sempre ammirato immensamente la tua capacità di concentrazione e di impegno durante il lavoro e la tua grande simpatia e voglia di giocare e di vivere durante i momenti di relax.Tu e Sergio mi avete fatto lavorare duramente in molte occasioni, ma ne ho ricevuto in cambio una grande stima e un sincero ringraziamento ogni volta che se ne è presentata l'occasione e di questo ve ne sono sempre stato grato.Chissà se dove sei adesso trovi il tempo di bere un buon bicchiere di Matheus?



Ti ricordi in Portogallo ? In quella Posada vicino a Coimbra ?Erano tre giorni che mangiavamo solo panini e Coca Cola....e con Sergio ci accordammo che quella sera se non si mettevano le gambe sotto un tavolo, ti avrei sgonfiato tutte le gomme......eheheheheheh !!!Tu nonostante tutto facesti piuttosto tardi ma io e Bruno ti facemmo preparare una cenetta gustosa a base di pesce e una bottiglia di vino Rosè, il Matheus per l'appunto....e fu un successo !!!! Da quella sera...niente più panini e Coca Cola per cena, ma ristorante e manicaretti della cucina Portoghese....e che non mancasse mai una bottiglia del " Buon Vino Rosè" che tanto ti era piaciuto !!Ricordo qualche mese prima...al R.A.C. in Inghilterra quando alle sei di mattina, in mezzo ad una nebbia da tagliare con il coltello, in una grigia e umida mattina in quel di Notthingham, vedo un giovanotto in tuta ginnica che sbuffando nuvole di vapore dalla bocca mi saluta con un sorriso e una pacca sulla schiena " Ciao Pilly !!".... Con sorpresa ti risposi con un...are you crazy ? Ti dissi.....vai in giro a fare Footing con questa nebbia che non si vede a un palmo dal naso ???

D'ont worry mi rispondesti da sotto il berretto di lana Martini....i finish my run...now i go to take a shower and see you later in brekfast room !!Che ragazzaccio in gamba !!!   Pensai.....uno così....ha la stoffa del Campione!Non mi sbagliavo....la Delta S4 che ti avevamo preparato ti accompagnò fino alla fine della gara senza mai dare segni di cedimento e anche quando ci chiamasti per radio dicendo che avevi cappottato....con nastro adesivo e rivetti in pochi minuti ti mandammo via con la " Bestia" in piena efficienza....fu un trionfo....la S4 al suo esordio in una gara Mondiale vinse il R.A.C. Rally !!!!!



E quel giovanotto in tuta ginnica si trasformava in una Leggenda.Al Montecarlo nemmeno un ubriaco a bordo di una vecchia Ford è riuscito a fermarti.....ricordo le imprecazioni e le bestemmie che abbiamo urlato a quel pazzo, quando siamo corsi a soccorrerti dopo quel "Frontale"....la tua S4 sembrava spacciata, ma Tu e Sergio con tranquillità ci avete incoraggiato e scandito i minuti che passavano lasciandoci lavorare come solo noi in quei casi sapevamo fare, e anche se per qualche Prova speciale hai dovuto guidare la macchina con i piedi che si vedevano dall'esterno...hai " suonato" tutti e ci hai regalato una soddisfazione che è valsa mille vittorie !

Un buco in un pistone nella successiva gara in Svezia purtroppo interruppe la tua ennesima cavalcata verso una vittoria quasi certa...peccato !I test privati alla nostra pista della Mandria erano l'occasione per lavorare e per divertirsi insieme...ricordo quando con " Briscio" e me facevi scaramuccia con qualche mossa di Karate....che ridere !!!



Poi arrivò un giorno di Maggio....dove in una canzone di De Andrè si dice che a morire ci vuole tanto...troppo coraggio....quello che a Te non mancava di sicuro e te ne andasti via insieme a Sergio.Quella sera a Bastia, non rimasi in Albergo con gli altri a rimuginare sull'accaduto....e feci ciò che avrei fatto insieme a Te a fine gara, così come avevamo fatto altre volte dopo le interviste e il debriefing di squadra....un sano " Rompete le righe" e poi un po' di buona musica in discoteca !Andai in discoteca....certo non con l'animo di chi và per divertirsi.....ma ci andai in Tuo onore e in tua memoria con l'orgoglio di essere stato amico sincero di un giovanotto Finlandese che assomigliava tanto a me.....e che, con umiltà, impegno e grande sacrificio...il più grande sacrificio, è diventato un mito !

Ciao Henry quando verrà la mia ora di partire spero tanto di rincontrarti...devo migliorare nel gioco degli scacchi e spero che Tu abbia voglia ancora di giocare con me.

Da Pilly con affetto.....un ragazzaccio di quasi cinquant'anni con un cuore da 500 HP!!!



Questo sito utilizza file di testo chiamati “cookies” per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information